Gli ospiti di ArezzoFestival 2010

CIBELLE_Pici_Shrine-2_hiresCibelle, una delle artiste più fantasiose del momento, è originaria di São P aulo in Br asile e attualmente vive a Londra. Ha inizialmente attirato su di sé l'attenzione perché è stata la voce principale...

CIBELLE_Pici_Shrine-2_hiresCibelle

Las Venus Resor Palace Hotel

ore 22.30 Anfiteatro Romano

Cibelle, una delle artiste più fantasiose del momento, è originaria di São Paulo in Brasile e attualmente vive a Londra.
Ha inizialmente attirato su di sé l'attenzione perché è stata la voce principale dell'ultimo mitico album di Suba São Paulo Confessions.
In seguito ad un debutto di successo con l'album Cibelle, acclamato anche dalla critica, ha pubblicato The Shine of Dried Electric Leaves (Crammed) che comprende una ricca varietà di strumenti dalle sonorità accativanti e delle narrazioni incantevoli.
Il disco è stato registrato e prodotto in collaborazione con Mike Lindsay (Tunng), Apollo Nove and Yann Arnaud (Air), e include duetti speciali con Seu Jorge, Spleen e Devendra Banhart.

Dopo due anni di collaborazioni informali con i suoi amici dell'East London (tra cui il vincitore del Lightspeed, Josh Weller etc...), due EP e il brillante video Green Grass cliccatissimo su YouTube, sta per pubblicare il suo terzo album Las Vênus Resort Palace Hotel sempre con la prestigiosa etichetta belga Crammed.

Ogni suo nuovo lavoro è un intero mondo, un nuovo universo immaginario e in quest'album troviamo Sonja Khalecallon, uno dei suoi alter ego, e la sua band Los Stroboscopious Luminous alle prese con il Las Vênus Resort Palace Hotel, l'unico posto rimasto dopo l'apocalisse.
Sonja invita a tuffarsi in un mondo di esotismo distorto, ispirato allo stile musicale kitsch e pseudo-esotico che era tanto di moda all'inizio degli anni Sessanta.
Il risultato è la colonna sonora di un cabaret punk-tropicale e post nucleare che include nove pezzi originali e tre cover rivisitate: Mango Tree (come cantava Ursula Andress nel film "Dr No" di James Bond), Lightworks dell'eccentrico Raymond Scott, prolifico produttore e pionere della musica elettronica negli anni Cinquanta) e It's Not Easy Being Green (in origine nient'altro che di Kermit The Frog dei Muppets)

"Quando dico che sono brasiliana le persone dicono "wooh, davvero esotico", come se fossi un amazzone che si butta sulle tracce di un leopardo da un albero come Tarzan!" dice Cibelle "Poi sono cresciuta pensando che tutti le arabe fossero vestite come le splendide odalische dei film... tutti quanti abbiamo delle fantasie rispetto all'altro, anche se oggi si può viaggiare tanto facilmente. E ho pensato: l'esotismo è fighissimo!. Perciò abbraccerò tutto il mio esotismo e lo spingerò oltre, riempendolo di ciò che è brutto squallido e volgare perché sono davvero stanca di ciò che è cool, il cool è freddo. E a me piace il caldo e mi piace spingere sui pregiudizi!"

L'album è stato registrato nel suo appartamento di Londra, in un rifugio invaso dagli orsi a Vancouver, in un piccolo studio di Berlino e ancora nella sua città natale, São Paulo, prodotto dal direttore musicale di Björk Damian Taylor e mixato a Los Angeles con Thom Monahan (Au Revoir Simon, Devendra Banhart).

La (ri)nascita della musica elettronica in Brasile si deve a lei, al suo unire le ricchissime tradizioni musicali del suo paese alla contemporaneità digitale e multimediale.

http://www.myspace.com/cibelleblackbird

Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen