Gli ospiti di ArezzoFestival 2010

ErvasFulvio Ervas Finché c'è prosecco c'è speranza Il conte Ancillotto mette in scena un suicidio plateale: notte fonda, al cimitero, con tanto di spadone, guanti neri e magnum di champagne...

ErvasFulvio Ervas

Finché c'è prosecco c'è speranza

Marcos y Marcos

ore 17.00 Anfiteatro Romano

Il conte Ancillotto mette in scena un suicidio plateale: notte fonda, al cimitero, con tanto di spadone, guanti neri e magnum di champagne.
Cosa può spingere un ricco viticoltore, amante delle belle donne e del buon vino, a prendere una decisione così nera?
L'ispettore Stucky si aggira perplesso per stradine tortuose lungo i magnifici pendii delle colline del prosecco. Complice l'estate calda e luminosa, è più sensibile del solito al fascino femmile, variamente distribuito tra le aitanti vicine di casa (le impagabili sorelle di vicolo Dotti), la bella amante del conte defunto, e l'agente Brunetti, discretamente innamorata.
Di fascino tellurico è altresì dotata la nipote e unica erede del conte Ancillotto, Celinda Salvatierra, che getta scompiglio tra i borghi minacciando di estirpare i vigneti dalle terre avite per affidarle a una cooperativa di indios coltivatori di banane. Nella piana, non distante dal magico mondo collinare, si ergono i camini del cementificio. Si vocifera che funga anche da inceneritore, e che diaboliche molecole di diossina finiscano per approdare sugli acini ignari. E quando l'ingegner Speggiorin, direttore del cementificio, viene ucciso con un colpo di pistola, la pista amorosa sembra subito inconsistente.
Chi di inceneritore colpisce...

Fulvio Ervas è nato a Musile di Piave il 23 luglio 1955, senza sapere che Albert Einstein era morto da qualche mese. Quando ne avrà coscienza, si iscriverà a un liceo con la presunzione di doversi costruire una qualche cultura scientif ica. Inspiegabilmente attratto da tutti gli animali diversi dall'uomo, si laurea in scienze agrarie, indirizzo zootecnico, con un'inquietante tesi sulla "Salvaguardia della mucca Burlina". Insegna scienze naturali nell'impero della Pubblica Istruzione, ma è assediato dalle storie. In treno, nell'orto, in palestra, vicende e personaggi gli si af follano in testa, non gli danno pace f inché non si sentono provvisoriamente in salvo su un taccuino, per essere portati al più presto tra le mani dei lettori. Insieme alla sorella Luisa ha pubblicato La lotteria (Premio Calvino 2001), Commesse di Treviso e Succulente. Ha raccontato il delirio della scuola italiana in Follia docente e nuove avventure dell'ispettore Stucky in Pinguini arrosto e Buffalo Bill a Venezia. Vive in provincia di Treviso, con la moglie, una f iglia e un numero imprecisato di animali domestici.

Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen