EtereaEterea Postbong Band Epyks 1.0 è il nuovo album degli Eterea Postbong Band e segue l'acclamatissimo "La chiave del 20", uscito nel 2007 per Wallace...

EtereaEterea Postbong Band

Epyks 1.0

Epyks 1.0 è il nuovo album degli Eterea Postbong Band e segue l'acclamatissimo "La chiave del 20", uscito nel 2007 per Wallace Records e diviso con i Uochi Toki.
Epyks 1.0 è il primo atto di una saga in due capitoli ambientata nel fantastico mondo dei mezzi di comunicazione.
Questi ultimi diventano veri e propri strumenti musicali che vanno ad a interferire come stocastiche frequenze spurie il corso delle musiche: suonerie di cellulari che irrompono nel bel mezzo dei brani, pescando a cordless spiegate nel grande mare dei videogiochi di un'Alice(dsl?) nel paese delle meraviglie; contributi illustri di Diego D'Agata (Splatterpink), Valerio Canè (Mariposa) e Zona MC, pervenuti attraverso Skype e quindi riversati così come "natura" crea all'interno del disco.
Lo "specchio" è poi una figura dominante nell'universo Epyks e ha un valore relativo all'interno della release 1.0 ed assoluto nella visione complessiva dell'upgrade 2.0. E' questa una chiave di lettura che si estende a diversi livelli, dalla grafica della copertina (speculare tra interno/esterno), al numero dei brani (Epyks 2.0 avrà 21 tracce), all'ordine dei brani (nel 2.0 l'intera storia narrata sarà riletta a partire dalla fine), all'origine dei brani stessi: in Epyks 1.0 sono presenti infatti riletture di brani apparsi sul loro primo EP "The Post-Bong Adventure" (2004) e nel 2.0 ci saranno trasfigurazioni di brani tratti invece dal secondo EP "Tecnosald" (2005).
Cavalcate epiche memori delle sublimazioni western morriconiane, lascivi rilassamenti exotici, scambi irregolari secchi e sardonici che ricordano i Primus e/o re Mike Patton, giostrine di periferia coi loro jingle a 8bit, momenti orchestrali che giocano a nascondino col ghigno beffardo di Danny Elfman e l'ironia tanto solida quanto sgangherata delle Mothers of Invention.
Epyks 1.0 è un esperimento esoterico: se giocate i numeri di Epyks diventerete miliardari, salvo poi cadere da un aereo su un isola deserta.
Epyks è l'inverso di Skype.

Biografia

Gli Eterea Postbong Band sono una delle più incredibili macchine musicali mai apparse sul suolo italiota.
De-evoluti a sufficienza, i 4 eterei indossano tute da lavoro e maschere antigas, dominando sicuri accocchi di strumenti che sembrano tenuti in piedi con scotch e mollette: macchine da scrivere amplificate, chitarre laser, percussioni e batterie elettroniche lo-fi, timbro digitale ed impatto analogico uniti in una futuristica carrozzeria multicolore pensata per le alte velocità. Vincitori a ripetizione dell'ambitissima e molto underground "Gara delle batterie elettroniche"; fautori della situazionista "Operazione Salsa Bianca", che li ha visti esibirsi a sorpresa davanti ai migliori chioschi notturni di kebab del regno. Sanguigni e cazzoni, sinceri e irriverenti, dotati soprattutto di elevate dosi di autoironia: sul palco, ogni loro esibizione è una festa assieme al pubblico.

Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen