Grazia Romanelli

Le menzogne sbocciano

Le menzogne sbocciano

dalle tue labbra dolci,

come l'ibisco si apre al sole

ogni mattina,

doni crudeli di falsità

offerti con la noncuranza

di un uomo

innamorato di un'altra.

 

Sono tornata

per seppellire il nostro amore,

amore mio,

ma impossibile è

rendergli omaggio.

 

Esso ha già cambiato forma,

ormai inafferrabile,

danza beffardo nel tuo sguardo freddo,

che più non si posa

sul mio viso;

fa rumore nel silenzio

che le mie domande

incontrano;

si pavoneggia negli specchi

della tua arida cortesia;

e si disseta, infine,

avido,

alla fonte della tua suprema indifferenza.

 

Troppo tardi

anche per dirsi addio,

amore mio.

Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen