Alessandro Berselli

ALESSANDRO BERSELLI è nato a Bologna nel 1965. Inizia la sua carriera come umorista nel 1991, facendosi notare da Maurizio Costanzo che, nel 1992, lo invita al suo Maurizio Costanzo Show. Altre collaborazioni significative sono con le riviste Comix e L’Apodittico (affiliata a Zelig) e il sito di satira online Giuda.

Nel 2001 inizia la sua attività di scrittore noir: protagonisti dei suoi romanzi sono personaggi comuni, anzi mediocri, che rasentano il fallimento, senza capacità di riscatto; sono nati così racconti pubblicati su antologie di giovani autori: in Morte di una puttana (in Kermesse, Arpanet 2003) assistiamo ad un triangolo drammatico tra un assassino, la madre ed un uomo che passa per caso, giusto il tempo di notare il cadavere della vittima, una prostituta uccisa per paura, frustrazione e senso di sconfitta; in Il Bidello (in Meccano, Arpanet, 2004) protagonista è invece un bidello che diventa serial killer per fuggire al suo passato e non pensare al presente; nel libro Storie d’amore, di morte e di follia (Arpanet 2005) assistiamo a 3 drammi sconcertanti, perché incredibilmente vicini al nostro quotidiano, perché consumati tra rassicuranti mura domestiche, così vicine appunto, eppure così sconosciute per noi. Infine in Cobain (in Concepts Musica, Arpanet 2006), la memoria del poeta della disgregazione e dello sconforto della condizione umana, il cantante Kurt Cobain. Attualmente Alessandro Berselli collabora al sito di scritture gialle I vedovi neri (Breve novella del cervello malato, 2006).

Associazione Nausika
Via Ombrone 24/26, 52100 Arezzo
0575 380468
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen